SONO LE MOGLI DI CONFINDUSTRIA, DI MANAGER PUBBLICI, PARLAMENTARI E QUANT’ALTRO…


SONO LE MOGLI DI CONFINDUTRIA, DI MANAGER PUBBLICI, PARLAMENTARI E QUANT’ALTRO…

Sono le vostre mogli
che hanno avuto i posti pubblici nei luoghi di residenza
e certo non avevano problemi di sussistenza.

Sono le vostre mogli
che sono andate in pensione con 14 anni 6 mesi e 1 giorno
o al più tardi con 19 anni 6 mesi e 1 giorno semplicemente
perché potevano permetterselo
e le altre donne no.

Le altre donne dovevano crescere i figli magari da sole e senza l’aiuto di nessuno.

IL QUOZIENTE FAMILIARE IN ITALIA NON C’È E NON C’È MAI STATO.

Ci sono state le riforme delle pensioni degli anni ’90 che hanno decurtato le pensioni di chi è rimasto al lavoro ma in quel caso nessuno si è alzato in piedi e ha alzato il ditino contro chi era già andato in pensione.

Le donne del pubblico impiego che sono andate in pensione con il massimo consentito e anche di più – RICORDO A TUTTI che fino a pochi anni fa non si poteva più rimanere al lavoro nel pubblico impiego quando si superavano 40 anni di contributi – hanno una pensione ovviamente più alta rispetto a quella delle vostre mogli pensionate baby e oggi si vedono additate e si sono viste negare il pieno diritto alla rivalutazione della pensione anche quando riconosciuto dalla Corte Costituzionale.

Il governo Renzi fa il Robin Hood alla rovescia premiando i pensionati baby e gli evasori fiscali e contributivi.

Laura Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.